FKM

FKM

 

Denominazione comune:

Gomme Fluorurate (FKM)

 

Struttura chimica prevalente:

Monomero comune: Floruro di Vinilidene

Caratteristiche Generali:

Le gomme fluorurate comprendono copolimeri e terpolimeri di monomeri idrocarburici più o meno completamente fluorurati.

  1. Copolimeri fluoruro di vinilidene – esafluoropropilene: viene diminuita la rigidità della catena polivinilidenfluoririca. Gli FKM di questo tipo sono lavorabili con grande difficoltà per il forte nervo che presentano. Inoltre presentano “tack” molto scarso. Danno vulcanizzati molto resistenti al calore, all’ozono, olii, idrocarburi alifatici, aromatici e clorurati. Non sono molto resistenti al vapore e alle basse temperature. Hanno caratteristiche meccaniche piuttosto basse;
  2. Terpolimeri con tetrafluoroetilene: presentano ancora più scarso tack rispetto ai precedenti, che può dare grandi difficoltà negli stampi. Resistono però meglio al calore;
  3. Copolimeri tetrafluoroetilene-propilene: per il momento è commercializzato solo l’”Aflas 150”. Viene reticolato a perossidi e può essere additivato con quantità modeste di nero fumo. Dà luogo a vulcanizzati impiegabili fino a 230°C in continuo. Ha resistenza meno brillante agli idrocarburi, molto peggiore a quelli clorurati, ma migliore al vapore acqueo. Non resiste molto ai solventi carbonilici. Resiste bene agli acidi.
  4. Terpolimeri tetrafluoroetilene – propilene – glicidilviniletere: sono evoluzioni degli Aflas. Non sono ancora commercializzati e sono in fase di studio per incrementare la versatilità di impiego dell’Aflas rispetto ai sistemi vulcanizzanti. Questi terpolimeri possono essere reticolati anche con ioni metallici, ammine, fenoli. Possiedono le stesse proprietà dei copolimeri e in più hanno la possibilità di reticolare a temperatura ambiente.

Kalrez: è prodotto dalla DuPont e viene definito perfluorurato. Non è divulgata la composizione chimica, ma viene solo accennato che è composto da atomi di carbonio e fluoro. Ha straordinaria inerzia chimica e mostra resistenza a: solventi polari, apolari, acidi organici, agenti fortemente ossidanti, vapore, idrazina, miscele petrolifere acide, fluidi idraulici. È adatto per articoli impiegabili fino a 288°C in servizio continuo. Presenta vantaggi rispetto agli altri fluoro elastomeri in quanto resiste a temperature più elevate. Esso viene fornito solo sotto forma di articoli finiti.

Campi di Applicazione:

I terpolimeri con tetrafluoroetilene vengono impiegati principalmente per o-ring, tubi, guarnizioni, giunti di dilatazione, shaft seals, tessuti gommati.

I terpolimeri tetrafluoroetilene – propilene – glicidilviniletere non vengono ancora impiegati. Possono però essere validi per ottenere vernici autovulcanizzanti, con proprietà di resistenza al calore, vapore, e acidi.

RASSEGNA STAMPA
Scopri gli articoli e le notizie tratte dalle principali riviste di settore, in cui si parla di noi, delle nostre produzioni, delle nostre iniziative.
Approfondisci
NEWS
Scopri tutti gli eventi, le news e le fiere di settore a cui DER-GOM partecipa come produttore di mescole per il settore industriale, automotive, ferroviario, nautico, ecc.
Approfondisci
CONTATTI
via dei Castagni, 3/5
23846 Garbagnate Monastero (LC)
Tel. +39 031 853446 | Fax +39 031 853515
E-mail info@dergom.com
Approfondisci